Catacombe, ladri, vini e Parigi

No, non stiamo parlando di una nuova puntata di Voyager anche se l’argomento potrebbe farlo pensare! Un paio di notti fa nella Ville Lumière sono state rubate ben 300 bottiglie di grands crus per un valore di 250.000 euro!

I ladri hanno attraversato le catacombe di Parigi e hanno sfondato la parete della cantina di un appartamento situato nel sesto distretto di Parigi, vicino al famoso parco “Le Jardin du Luxembourg”. I media francesi hanno confermato che non è stata diramata la lista dei vini trafugati.

Gli intraprendenti ladri hanno attraversato gli oscuri e freddi tunnel delle catacombe di Parigi che si trovano a circa 20 metri di profondità. Le catacombe parigine sono infatti una rete di strade che si estende per 250 chilometri nel sottosuolo della città e che forma una sorta di labirinto impossibile da superare per i non addetti ai lavori.

Solamente una piccola sezione del vecchio luogo di sepoltura è aperta alle visite del pubblico: l’accesso ad altre zone delle gallerie è proibito, anche se non pochi incontri clandestini sono state organizzate negli anni sfruttando i punti di entrata segreti.

Come avranno fatto i ladri a trasportare 300 bottiglie in quei tunnel? Forse è meglio chiederlo a Roberto Giacobbo e al team di Voyager!

 

Clicca su "Mi Piace" e Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *